«

»

Mag 23

Perché questa sera non vinceremo l’Eurovision

Ebbene ci siamo. Oggi è il gran giorno. E mai come stavolta non abbiamo le idee chiare su chi avrà l’onore/onere di organizzare il prossimo anno l’Eurovision Song Contest.

I bookmakers dicono Svezia, Russia, Italia. Molti italiani ci credono, troppi e troppo. Quello che vi chiedo è di non illudervi, perché la botta sarà forte. Spero di sbagliarmi, ma…

Innanzitutto cantare per ultimi dopo altri 26 paesi, anche se a ridosso del televoto, non è positivissimo come si possa immaginare. Anzi. In molti paesi un televoto costa 30, 40 centesimi e non si ha il limite di 5 sms ma 10 o 20. Spesso ci si diverte a guardare l’ESC tutti insieme, giocando, facendo classifiche e a trasformare quelle classifiche in… SMS. Cantare per ultimi significa farlo a giochi quasi fatti, un rischio.

Negli ultimi anni l’unico vincitore a cantare a ridosso del televoto (precisamente PENULTIMO) fu Dima Bilan (Russia) nel 2008. Lena (Germania 2010) cantò per 22esima. Altri addirittura a metà scaletta…

Altra cosa che fa storcere il naso è questa:

 

ORDINEVOT

 

L’ordine è organizzato in modo da creare più suspance possibile in base alla prova di ieri in cui hanno votato le giurie. Ecco, la maggior parte dei paesi che di solito ci votano darà i voti all’inizio, quindi preparatevi a vederci messi molto bene all’inizio per poi “subire” il recupero di qualcun altro.

Spero proprio di sbagliarmi ma… non vi illudete mi raccomando.

Buona finale a tutti e ricordate, Rai2 e RaiHD alle 21!

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*