«

»

Mag 09

Pronti, partenza… VIA! La prima semifinale del 2016

Dopo un anno eccoci di nuovo qui a parlare di una nuova edizione in terra svedese. Metto subito le mani avanti dicendo che musicalmente non mi entusiasma per niente, che per la prima volta la Svezia mi ha scelto qualcosa che NON mi piace e che mi rode il culo.

Ok, conto fino a dieci e torno una persona seria (AHAHAHAHAHAHAH).

1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10.

 

Ok. Allora… le semifinali andranno in onda Martedì (cioè domani) e Giovedì su Rai4, mentre la finalissima, deo gratias, Sabato su RAI1 (oh, ce l’hanno fatta a capirlo).

Notizia dell’ultima ora è che sarà ospite per la finale Justin Timberlake (ma sti grandissimi cazzi? Detto alla romana eh). Il commento italiano della finalissima sarà affidato a Federico Russo e Flavio Insinna. Scelta non male secondo me. Uno se ne intende, l’altro è capace di attirare una fetta di pubblico diverso.

Ma veniamo ad un’analisi dei brani in gara nella prima semifinale… Ovviamente non me ne vogliate, sono solo miei opinioni personali. Se vedrete merda volare è perché la sto spalando e non mi diverte certamente farlo. Vi risparmio i voti.

 

FINLANDIA – Sandhja – Sing it away

È un po’ una robetta buttata li a caso, non mi dice nulla, sembra una di quelle cose buttate li dal Regno Unito tanto per cazzeggiare. Sing it away, poropopopo! No.

 

GRECIA – Argo – Utopian land

A parte l’uso di strumenti tradizionali, cosa che mi fa godere, il resto lo trovo un po’ piatto, non negli standard delle solite proposte elleniche. A loro piacciono tanto ultimamente gli inserti rap e ci può pure stare, però boh. Dopo poco più di un minuto di ascolto mi rimane l’amaro in bocca. Peccato davvero. Entrerà nelle mie playlist? Non lo so, non lo so.

 

MOLDOVA – Lidia Isac – Falling stars

È uno di quei brani frivoli che vale quanto una caramella caduta sul marciapiede, ma a me queste cose piacciono. Se poi farà la zoccolona sul palco ci piacerà ancora di più (non ho avuto modo di vedere il video delle prove quindi non so). Per ora dai, si può fare.

 

UNGHERIA – Freddy – Pioneer

Si, giusto un pioniere. Dello stracciamento di palle cosmico. Non mi dice nulla, anche se lui pare bravo. Pare. Vedremo.

 

CROAZIA – Nina Kraljić – Lighthouse

Carina ma dopo un po’ stufa. Nel video gioca a fare la Samantha Cristoforetti croata, poi si ritrova sotto la pioggia, poi boh. Potrebbe anche andare in finale. Ma è un grosso BOH.

 

PAESI BASSI – Douwe Bob – Slow Down

Vedi Ungheria. Certo, per i Paesi Bassi è un gioiellino, visto ciò che hanno portato in passato… e non dico altro.

 

ARMENIA – Iveta Mukuchyan – LoveWave

Quando l’ho sentita per la prima volta mi ha fatto lo stesso effetto di “Processo a me stessa” di Anna Oxa e ho esclamato “MA CHE CAZZO È?”. Il problemone è che continuo a chiedermelo. UUUuuUUuUUuUUuUUuuUUUU. UuUUuUn cazzooooo. Per favore dai. È ingiudicabile, cioè, non lo so. Quando capirò ve lo dirò.

 

SAN MARINO – Serhat – I Didn’t Know

Sono stato recentemente a San Marino per la prima volta. Devo dire che sono simpatici dopotutto. E forse un po’ paraculi. Infatti hanno capito che per prendere voti gli conveniva portare un turco, non importa come o con cosa. E se ne sono usciti con questa roba qui che… non so, è una via di mezzo tra Ding Dong Song di Gunther (se non la conoscete googlate) e una roba per uno spettacolino di cabaret. Almeno mi strappa un “sorriso”. Mi fermo qui.

 

RUSSIA – Sergey Lazarev – You Are The Only One

Molti lo danno come vincitore, lui in Russia è molto famoso e potrebbe anche fare il colpaccio (ma secondo me NO, sabato in giornata vedremo che aria tirerà). La canzone all’inizio pare interessante, poi si perde, diventa ‘na roba un po’ banale e “my love is rising, you’re the only one, you’re my only one”. STOCAZZO. Ma che due palle. Basta, tanto c’avete tutti le corna e poi ve lasciate. Yawn.

 

REPUBBLICA CECA – Gabriela Gunčíková – I Stand

I cechi stavolta l’hanno vista lunga [*esplode fragorosamente ridendo*]. La canzone non è male, meriterebbe di passare in finale. Ma sono loro, quindi non se li inculerà nessuno come al solito e torneranno a casa piangendo. Al 90% è così. Speriamo stavolta non sia così.

 

CIPRO – Minus One – Alter Ego

O_o. La canzone è carina, anche se io penso a Cipro e mi viene in mente Ivi Adamou che non c’entra un cazzo con ‘sta roba qui. Però… per i miei gusti? Tra le migliori. Che bella sorpresah!

 

AUSTRIA – ZOË – Loin d’ici

Poi gli austriaci mi spiegheranno perché cantare in francese. Forse hanno capito che se non sei Helene Fischer è meglio evitare di cantare in tedesco e che c’è troppo inglese in giro. Ma in francese… boh. Perché lei dovrebbe essere sensuale? Io trovo più sensuale il montenegrino del francese, tanto per dire. Gusti. La canzone comunque è frivola e inutile, quindi mi piace. (Dai lo sapete che sono un amorevole idiota).

 

ESTONIA – Jüri Pootsmann – Play

Madre santa che gran rottura di cazzo. Perché? Perché? NCSP (non ci siamo proprio). NCSP. NCSP. Mi dispiace dirlo ma credo rimarranno in semifinale. O almeno credo sia giusto che ci rimangano.

 

AZERBAIJAN – Samra – Miracle

Quando l’Azerbaijan porta una donna io ripenso a Safura e mi rallegro. Il brano non è male. Questa come al solito arriverà in alto. Io dico TOP5 sicura, quindi ATTENZIONEH. Poi se steccherà e avrà uno staging di merda non lo so, ma arriva su. MIRAMIRAMIRAMIRACLEEEEH.

 

MONTENEGRO – Highway – The Real Thing

Non riesco ancora a capirne il senso, quindi non so giudicarla. Non faccio come i critici musicali che NONLACAPISCOQUINDIMERDA. Sospendo il giudizio, forse forever visto che secondo me la finale la vedono col binocolo.

 

ISLANDA – Greta Salóme – Hear Them Calling

L’Islanda si ama e non si discute. E anche lei. Mi piace la canzone, mi piace lei, mi piace l’Islanda, amo tutto. Non me la maltrattate per favore. Greta, vuoi affittarmi il tuo utero?

 

BOSNIA-ERZEGOVINA – Dalal & Deen feat. Ana Rucner and Jala – Ljubav Je

Sonorità tradizionali anche qui e io mi sciolgo. Il brano in generale è un po’ così così. Non capisco se nel video lui è truccato all’eccesso o ha deciso di sponsorizzare il Saratoga. È raccapricciante.

 

MALTA – Ira Losco – Walk on water

Ira Losco ha deciso di trasformarsi in Gesù Cristo e camminare sull’acqua? Lei è una delle migliori cantanti maltesi, non è l’ultima sciacquetta arrivata messa li a cazzo di cane. La canzone è carina, ma a mio avviso potevano fare di meglio. Avere Ira Losco all’Eurovision per Malta è una buona cosa, sarebbe stato anche il caso di portare qualcosa di più potente, ma possono cavarsela. E io lo spero per loro perché gli voglio bene <3

 

Qui un recap di tutti i brani:


 

 

E questo è tutto. Non mi sbilancio facendo pronostici perché tanto andrà tutto a puttane. Secondo me passano sicuramente Russia e Azerbaijan. Forse Islanda. Per il resto finale molto aperta. La Grecia stavolta la vedo malino, forse va meglio Cipro e vista la situazione Malta può farcela davvero, e anche la Repubblica Ceca.

A domani sera allora! Ciao <3

 

 

Share and Enjoy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


*